Pagina su Facebook o Sito Web?

Pagina su Facebook o Sito Web?

Se una PMI è seriamente intenzionata a creare una presenza online fantastica e orientata alla conversione, ci vorrà molto più di “Mi piace”. Una pagina Facebook potrebbe essere un valido aiuto per una PMI che desidera raggiungere un pubblico, ma non farà abbastanza per trasformarlo in un marchio rispettabile e conosciuto. Quindi,  ecco quali sono secondo noi i motivi per creare un sito web.

Motivo n. 1: una pagina Facebook è uno strumento
Una pagina Facebook ha i suoi benefici (nota: abbiamo detto benefici, non vantaggi perché non c’è nulla che una pagina Facebook faccia effettivamente di un sito web no). È gratuito, facile da configurare e con una base di utenti attivi mensilmente di oltre 2 miliardi, il gigante dei social media offre ai proprietari di affari l’opportunità di attirare numerosi contatti.
Facebook offre anche un modo piacevole per le PMI di interagire con i clienti. Lì, possono rispondere a domande, promuovere post di blog, pubblicare foto e tenere i clienti al passo con le ultime offerte più grandi che potrebbe avere. Il problema è che qualsiasi cosa pubblicata su una pagina di Facebook è sensibile al tempo. Con ogni nuovo post creato, il post precedente viene spostato più in basso nella timeline della pagina finché non è più visibile. Per trovarlo di nuovo, i visitatori dovranno fare una serie di scroll. Non esiste un modo efficace per recuperare informazioni importanti e tutto ciò che si ottiene in termini di opzioni di ricerca è la casella di ricerca standard che appare nella parte superiore di ogni pagina. Inoltre, non c’è modo di mantenere i post statici, ad eccezione di un post che può essere bloccato nella parte superiore della timeline della pagina per un facile accesso. Non male, se un’azienda ha solo una cosa importante da dire.

Motivo n. 2: una pagina Facebook ha un SEO limitato

A proposito di ricerca, una pagina di Facebook offre molto poco in termini di SEO oltre a essere semplicemente individuabile attraverso i motori di ricerca. Poiché tutte le pagine di Facebook seguono lo stesso modello, non c’è praticamente nulla che possa essere fatto per personalizzare i contenuti e le parole chiave per una migliore rilevabilità (soprattutto dalle ricerche organiche). E anche se ci fosse un modo per ottimizzare la SEO su Facebook, i visitatori avrebbero comunque bisogno di avere un account per accedere, accedere e interagire con la pagina oltre quello che vedi su una SERP.
In termini di design, le opzioni sono estremamente limitate su una pagina Facebook. Tutto ciò che un’azienda può fare è parcheggiare le informazioni importanti e alcuni elementi di design come immagini e loghi nei punti designati – P.S. Non dimenticare di accertarti che il tipo di file immagine, le dimensioni e le dimensioni soddisfino i requisiti di Facebook e le linee guida della community, che sono soggette a modifiche. Questo ci porta alla nostra prossima ragione.

Motivo n. 3: le pagine di Facebook appartengono a Facebook

Con i suoi aggiornamenti alle sue pagine aziendali, Facebook è in procinto di affermarsi come una micro-rete di sorta (che lo vogliano o meno), in cui ogni azienda (e cliente) può occupare uno spazio, apparentemente a titolo gratuito. E mentre nessun denaro potrebbe essere coinvolto, c’è un prezzo: qualsiasi cosa creata su Facebook appartiene prima a Facebook. Chiunque abbia impostato la pagina o il profilo lo affitta semplicemente.

Certo, un imprenditore potrebbe avere accesso a solidi strumenti di marketing e analisi insieme a qualche elemento creativo in ciò che accade nella pagina aziendale, ma in definitiva ciò che dice Facebook, va. La pagina è ancora soggetta a tutte le regole, i regolamenti e gli algoritmi più importanti che Facebook utilizza a sua discrezione. Di conseguenza, nessuna ricompensa può essere garantita per gli sforzi fatti per aumentare il coinvolgimento. Tutto un “mi piace” su una pagina di Facebook significa che un utente è interessato ai contenuti della pagina. Questo è tutto.

Motivo n. 4: i siti appartengono alle aziende
Un sito web, d’altra parte, appartiene al business che lo ha sostenuto. È un recinto; la materia prima su cui un designer ha un controllo creativo illimitato. Sei libero di modellarlo e modellarlo da zero per soddisfare le esigenze dei tuoi clienti, con poche o nessuna restrizione.
Su un sito web, l’azienda viene prima di tutto. Pertanto, tutto ciò che è stato fatto e qualsiasi strumento utilizzato su di esso, sarà a vantaggio dell’azienda. Per ogni strumento di business-boosting (eCommerce, Marketing, Analytics) che Facebook potrebbe offrire sulla sua piattaforma, esiste una controparte del mondo reale migliore e più robusta che può essere facilmente utilizzata per un sito SMB. In effetti, molte agenzie utilizzano questi strumenti per offrire servizi di nicchia come marketing, SEO e persino pacchetti di social media alle PMI. Difficile da ottenere con solo una pagina di Facebook.

Motivo n. 5: rafforzare il brand
Cosa può dirci un sito del tuo cliente? Tutto ciò che vogliono che noi sappiamo su di loro. Non solo chi sono, ma anche dove, quando e perché delle loro imprese – in qualsiasi modo vogliano dirtelo. Su una pagina Facebook, le informazioni sull’attività aziendale sono relegate all’equivalente design dei posti assegnati. E se una PMI desidera deviare dal modello rigido attualmente offerto da Facebook, può, nel migliore dei casi, essere creativo con le immagini. Ad esempio, potrebbero caricare un banner istituzionale come immagine di sfondo. Non c’è modo di modificare il modello della pagina.
Con un sito web, non ci sono limiti per i tuoi elementi di design. Tu e il tuo cliente stabilite le regole. Ogni componente, dalle informazioni aziendali alle mappe e alle testimonianze dei clienti, può essere posizionato strategicamente (e riorganizzato, se qualcosa non funziona) per la migliore UX possibile. Di conseguenza, i tuoi clienti trarranno il massimo vantaggio dall’interazione con i visitatori, piuttosto che lasciare le cose al caso o alla curiosità, come si è costretti a fare su una pagina di Facebook.
Motivo n. 6: i siti web raccontano storie
Ogni azienda ha una storia da raccontare. Forse è una storia ispiratrice di un amato business locale che è stato il fondamento di una comunità per 30 anni. Forse la storia è un messaggio di marca sottostante (ad es. “just do it!”) che il tuo cliente desidera consegnare al mondo. Con un sito Web, hai il potere di raccontarlo attraverso design e contenuti appositamente curati.
Motivo n. 7: i siti web mostrano esperienze
I tuoi clienti offrono più di semplici prodotti e servizi ai loro clienti;  creano un’esperienza con il loro marchio. Quale di questi risuona più con te: un “servizio di riparazione a domicilio che fa un lavoro veloce, buono” o un “business a conduzione familiare che va sempre al di là delle aspettative dei suoi clienti; dove i dipendenti ti salutano sempre con un sorriso e puoi essere certo che nessuno potrà mai tagliare i loro servizi? “L’esperienza del cliente è ciò che trasforma un’azienda in un marchio e la distingue da fornitori di servizi simili.
Un sito Web aiuta le PMI a sfruttare le recensioni mostrando in modo efficace alle persone il motivo per cui ricevono tale consenso. Puoi inserire immagini, testo e video di fantasia su una pagina Facebook? Sì, ma senza il pieno potere creativo di mostrare quale incredibile esperienza offri, una PMI corre il rischio di sottorappresentarsi.
In conclusione: sopravvivere su Facebook. Crescere su un sito Web.

Vuoi saperne di più? Contattaci per richiedere un preventivo gratuito.

0 Commenti